Design Teaser: Casamadre

Fashion / Graphics / Performance By Stefano Guerrini
 

Due giovani creativi: David Parisi, designer che ha collaborato con nomi importanti del mondo della moda e del design, e Alessia Crea, calabrese di nascita, stilista vincitrice del concorso Next Generation della Camera Nazionale della Moda Italiana. Insieme hanno fondato un brand made in Italy che hanno chiamato utilizzando due delle parole più usate del vocabolario e capaci di esprimere i molti valori legati al nostro heritage: Casamadre. Già nel nome il marchio esprime un forte senso di appartenenza, non a caso “We Are Family” è il motto del duo. Risultati vincitori con le loro calzature, a parimerito con i SuperDuper Hats, dell’ultima edizione del prestigioso concorso ‘Who’s on next?’, sponsorizzato da L'Uomo Vogue, Altaroma e  Pitti Immagine Uomo, li abbiamo raggiunti per farci raccontare un po’ le loro proposte. 

 
Come siete arrivati a Casamadre e perché avete optato per gli accessori?
Siamo arrivati a Casamadre per una serie di eventi favorevoli e incontri con persone speciali. Il Concorso di Cameramoda Next Generation con la linea Alessia Crea ci ha spinto a creare qualcosa di nostro. Abbiamo scelto gli accessori per una passione comune e perchè crediamo nelle potenzialità della calzatura in generale.  

Il must have della collezione a/i 2013-14?
La francesina con il dettaglio laminato da uomo e da donna lo scarponcino con tacco trompe l'oeil liberty.

Ci raccontate la collezione p/e 2014 presentata a Pitti?
La collezione p/e si ispira al Circo inteso come famiglia itinerante,”We Are Family” è il nostro claim, noi vogliamo raccontare proprio di questa compagnia di persone legata da un forte senso di appartenenza e da un amore per l'espressione artistica, che porta a grandi sacrifici e soddisfazioni, ma pochi possono conoscere. Abbiamo presentato delle scarpe caratterizzate da strutture con dettagli enfatizzati, toppe e colori che riprendono il trucco di scena dei personaggi iconici del circo, i clown.  

Il vostro legame con Pitti? Quale l’importanza di una fiera come questa?E il ricordo più bello legato alla vostra partecipazione a “Who’s on next?”?
Il Pitti è stato il posto perfetto per noi, una fiera in cui avere visibilità per un giovane brand è fondamentale e un luogo in cui puoi incontrare chi fa veramente la differenza nel nostro lavoro. Una grande opportunità. Il ricordo più bello? La proclamazione della vincita del concorso, eravamo davvero felicissimi. Un momento indimenticabile!
 
Social