Design Teaser: Christian Pellizzari

Fashion / Design / Performance By Stefano Guerrini
 

Veneto, è di Treviso, e classe 1981, Christian Pellizzari ha studiato al Polimoda e prima di intraprendere una carriera con una linea a suo nome ha lavorato da Tonello in Italia e poi da Vionnet a Parigi. È stato per la sua linea uomo, ora affiancata anche da quella femminile, finalista all’ultima edizione di “Who’s on next?” a Pitti Immagine Uomo dello scorso giugno, dove si è distinto per le proposte che mescolano casual e sartoriale, tessuti classici della tradizione del guardaroba maschile e materiali ricercati. La collezione per la p/e 2014 è ispirata a un viaggio sulla Pacific Coast Highway, noi incuriositi gli abbiamo chiesto qualche delucidazione. Conosciamo quindi un po’ meglio Christian Pellizzari. 

 

Descrivici in breve la collezione a/i 2013-2014.

La collezione invernale, che è ora nei negozi è nata ed è ispirata a New York. Ho preso e rivisitato i cappotti classici del guardaroba maschile, giocando con i tessuti e con le zip, reinterpretato il bomber, capo iconico dello stile street-wear, con tessuti di grossi fili di maglia jacquard. Particolare attenzione ho dato nel rivisitare il mondo smoking, che è uno dei capi che preferisco del guardaroba maschile.
 
Il must-have della collezione? 
La giacca in tecno-maglia e il bomber jacquard.
 
In poche parole come sarà la p/e 14? Da quale input nasce? 
La collezione uomo p/e 2014 è un mix di pezzi sportswear e altri sartoriali. Tutto ruota attorno all'universo dei surfisti a Los Angeles. I colori sono il bianco e il nero, usati in modo molto grafico, interrotti dal giallo e dalle tonalità dell'acqua.
 
In generale da cosa arrivano le ispirazioni per il tuo lavoro? 
Mi inspiro tutti giorni camminando per strada, guardandomi attorno, sia a Milano, sia in metropoli come New York o Parigi.
 
Un ricordo speciale legato a Pitti? 
Dell'avventura di Pitti ricordo con piacere i molti riscontri che ho avuto sul mio lavoro  e l'enorme quantità di contatti fatti in pochi giorni.
Social