Design Teaser: D.Gnak

Fashion / Design By Stefano Guerrini
 

 

È stata la sorpresa delle giornate della moda maschile a Milano dello scorso gennaio, ospite della Camera Nazionale della Moda Italiana. D.Gnak è il marchio del coreano Kang Dong Jun, diplomato alla Parson's School of Design di New York, e il nome curioso è proprio quello dello stilista, ma ribaltato, come visto allo specchio, da Kang D. a D. Gnak. Lo stile del brand è stato definito "popular avant-garde" a sottolineare il giusto mix fra sartorialità occidentale e rimandi alla cultura orientale, con una chiara sensibilità urbana, dove convivono minimalismo e attenzione ai dettagli, alla qualità delle proposte. In passerella asimmetrie, zip e impunture, contrapposizione di tessuti, jacquard a righe e a scacchi.

Abbiamo incontrato lo stilista che, oltre a parlarci della collezione p/e 2014 e di quella per l'inverno che verrà, ci ha anche svelato qualcosa in più sul suo mondo creativo.

 

Può raccontarci qualcosa della collezione s/s 2014?
La collezione è ispirata al film "Men in Black" e si intitola "Tra noi", vale a dire che qualcuno potrebbe essere un alieno, anche voi o uno dei vostri amici più cari. La palette cromatica di base è ovviamente in bianco e nero, ma abbiamo giocato con diverse silhouette e tagli per aggiungere un lato 'funny' alla collezione. Volevamo solo presentare una collezione drammatica e divertente come lo è guardare un film.

 

Qual è il must-have della collezione?
La parte migliore della collezione s/s 2014 è che la maggior parte dei capi può essere vista o indossata in maniere diverse. Come must-have scelgo ad esempio il cappotto che può diventare una giacca biker o il blouson che si trasforma in un capospalla sartoriale.

 

Qual è l'ispirazione dietro la collezione f/w 2014-15? Ce la racconta?
La linea per la stagione f/w 14-15 è stata ispirata da quello che io ho chiamato Optical Origami, utilizzando una tavolozza di colori che viene dalle opere di Francis Bacon. Concentrandoci più sulla prospettiva visiva, abbiamo pensato alla piegatura e alla stratificazione degli origami per generare nuove silhouette e dettagli. Il nostro obiettivo principale per la collezione era di mostrare un buon numero di look nuovi e diversi.

 

C'è un sentimento particolare legato all'aver sfilato a Milano? Ha un ricordo speciale di quel momento?
È stata una grande emozione poter mostrare la mia collezione a un mercato più vasto. È sempre stato il mio sogno e un obiettivo importante sfilare con le mie creazioni a Milano. Sono semplicemente molto lieto di aver avuto la possibilità di far avverare questo sogno.

 

Progetti per il futuro?
Continuare a sfilare con la collezione D.Gnak a Milano durante la settimana della moda e mostrare i miei abiti ad altri mercati. Inoltre, è un proposito importante quello di fare in modo che D.Gnak continui a distinguersi in mezzo a così tanti brand e presentare il nostro modo di essere e i nostri colori al mondo.

Social