Guest Nation Daniz Kaprol

Fashion / Graphics / Performance Conosciamo i designer della Pitti Guest Nation 2013
 

Dopo una laurea al Kultur College di Istanbul completata poi al Fashion Institute of Technology di New York, Daniz Kaprol lancia il suo marchio di gioielli heaute couture "DKaprol" nel 2001. Nelle sue collezioni spiccano oggetti di alto artigianato in argento, oro e bronzo, arricchiti con pietre preziose, semi-preziose e diamanti, per uomini e donne dallo stile moderno e avanguardista. Oggi DKaprol è un marchio venduto nelle migliori boutique e siti online oltre ad avere il suo flagship store su Bagdad Street, in Turchia. Presente anche nelle Milano e Miami Fashion Week. 

 
Le influenze che il suo paese ha avuto sul suo stile.
Il mio paese è sempre stato un mix  di culture e credenze orientali e occidentali. Sono cresciuto con questi valori misti che mi hanno aiutato a sentire e pensare in entrambi i modi. Sono sempre stato legato ad entrambi. Ciò ha influenzato il mio stile che si rivolge ad ambedue le culture. 

Qual è stata la scintilla che l’ha fatta innamorare del suo mestiere?
La libertà di creare, la libertà di esprimersi…ci sono milioni di modi per creare cose e si possono usare molti materiali diversi. E’ decisamente un mestiere che ti offre la possibilità di esprimerti senza limiti. 

La Turchia è la Pitti Guest Nation di questa edizione. Che cosa ci dobbiamo aspettare?
Creatività, differenze, bellezza, comprensione, linguaggio. Tutto ciò sarà in armonia con la nostra cultura, creando anche un ponte con l’occidente.

A quale altra “arte” la moda può avvicinarsi maggiormente e perché?
La moda si avvicina a qualunque forma d’arte. La moda è un insieme di più arti, come il cinema, la pittura, la fotografia. Disegnare abiti o gioielli non è in alcun modo diverso dall’architettura. La filosofia e le basi su cui poggiano sono le stesse. 

Ci parli della collezione che presenterà al Pitti e delle sue ispirazioni-guida.
La collezione parla del paradosso della vita, che è vita e morte insieme nella stessa sequenza temporale, ma parla anche di tutti i contrasti, non solo della vita e della morte. 

Progetti per il futuro?
Aprire altri negozi, vendere attraverso il sito www.dkaprol.com e sicuramente una collezione maschile.

Un sogno.
Far diventare Dkaprol un marchio internazionale. 
 
Social