Guest Nation Niyazi Erdoğan

Conosciamo i designer della Pitti Guest Nation 2013
 

Nato nel 1978 a Tarsus, Niyazi Erdoğan completa gli studi all’Università di architettura di İstanbul. Nello stesso tempo lavora presso famosi studi di architettura e nel 2003 è il finalista del concorso per giovani stilisti organizzato da ITKIB. Dopo aver fondato la sua Nesign Design Factory, nel 2009 prende forma la sua prima collezione uomo. Niyazi Erdoğan ama il design anche al di fuori del fashion system e i suoi abiti raccontano una visione della moda ampia e collettiva, che utilizza materiali naturali ed è attenta alla progettualità della forma.

 
Ci parli dell’influenza che le sue origini hanno avuto sul suo stile.
La città in cui sono nato così come i valori culturali con cui sono cresciuto mi hanno influenzato moltissimo. Lo stile di vita di una persona dipende da quello che sei, e il mio modo di vivere il quotidiano e il mio lavoro parlano di me. Inoltre il settore dell’abbigliamento è uno dei settori principali nel nostro paese e il mio lavoro di fashion designer mi dà molte soddisfazioni

Cosa l’ha fatta innamorare del mondo del fashion design?
Non si può spiegare l’amore. Accade e basta.

La Turchia è la Guest Nation di quest’anno al Pitti. Cosa dobbiamo aspettarci?
Quest’anno sarò il direttore artistico dello spazio collettivo di Pitti Uomo. I designer Turchi presenteranno i loro outfit nella moda maschile. Vogliamo celebrare l’importanza acquisita dai designer turchi nel corso degli anni in cui il nostro paese ha continuato a portare avanti la produzione internazionale nel settore dell’abbigliamento ready-to-wear. Vedrete le nostre offerte per le generazioni future ispirate dalla storia del nostro paese. Sarà un’occasione di festa unica per tutti voi.

Con quale altra forma d’arte assocerebbe la moda e perché?
Il cinema è l’unica forma d’arte con cui la moda potrebbe essere associata poiché si riferisce al modo in cui vivi e a quello che accade intorno a te. La moda maschile nel suo complesso piuttosto che ogni singolo elemento o outfit ha a che fare con lo stile.

Ci parli della collezione che presenterà a Pitti e delle sue ispirazioni.
Per questa collezione P/E 2014 ho pensato al viaggio. Un uomo cosmopolita ha bisogno di vestirsi in un modo che sia più confortevole e dinamico che mai. I tessuti sono 100% naturali e  ultra-leggeri. Una collezione che avvicina l’uomo alla natura.

Qualche progetto per il futuro?
Il mio progetto migliore è quello di non fare progetti.

Un sogno nel cassetto.
Dopo la manifestazione, una vacanza.
 
Social