09 gen 2005

Events Veronique Branquinho

Performance
 

Teatro Goldoni, 9 gennaio 2004

Veronique Branquinho, presenta per la prima volta dal vivo la sua collezione uomo.

Per Veronique Branquinho la moda maschile è una selezione di pezzi intramontabili, indispensabili, indossati da persone reali. Non lo stile di idoli, muse, o star irraggiungibili: è per questo che non ha mai voluto fare una classica presentazione su passerella. Il Teatro Goldoni le offre la possibilità di mettere in scena un evento diverso, in grado di presentare la collezione al massimo del suo potenziale. Uno spettacolo allestito non con attori ma con persone vere, reali.

Insieme al coreografo Sam Louwyck, Veronique Branquinho ha creato una scena ambientata in un’atmosfera alienante, ispirata dalla “stanza rossa” del Twin Peaks di David Lynch, con lo stesso pavimento a zigzag e gli stessi tendaggi rossi.

Per l’Autunno/Inverno ’04-’05 la collezione mostra smoking marroni, con dettagli e rifiniture in contrasto come colli in satin bordeaux o marrone. Dettagli che si combinano con armonia con capi più casual: dolcevita in jersey indossati sotto camicie da cerimonia con inserti pieghettati, fasce da smoking, foulard, rifiniture “da sera” sulle maniche delle maglie.

Un’altra ispirazione è il mondo dei cacciatori e dei boscaioli, rievocato con i suoi materiali e fantasie: giacconi dal taglio asciutto nel tradizionale loden e con il tipico “cannone” sul retro; trench in cotone cerato; parka col cappuccio rifinito in finta pelliccia e montgomery con l’interno in lana a quadri rossi e neri.

I quadri sono una costante nella collezione: lo stesso scozzese viene riproposto in versione macro su maglioni in shetland fatti a mano, in giacche con interno in montone e dettagli in sbieco, grandi camicie da boscaiolo sempre con particolari tagliati in sbieco e cannoni sul retro.

Concetto reso ancora più evidente stratificando quadri su quadri, annodando camicie e pullover attorno alla vita, infilando i pantaloni negli stivali. 

Social