21 giu 2006

Events Human Game. Vincitori e Vinti

Fashion
a cura di Francesco Bonami, Maria Luisa Frisa, Stefano Tonchi progetto Hola Jeffrey Inaba, Heather Flood, Jeffrey Johnson libro catalogo Charta – Fondazione Pitti Discovery Firenze, Stazione Leopolda 22 giugno / 21 luglio 2006
 

Human Game. Vincitori e Vinti è un progetto che riflette sullo sport e sulla sua centralità nella società contemporanea. Lo sport oggi è un nodo nevralgico dove confluiscono non solo passione e desiderio, ma anche scienza e ricerca, fino a essere metafora delle alterne vicende dell’esistenza come viene sintetizzato dal sottotitolo Vincitori e Vinti. 

L’intento di Human Game è rintracciare il legame cruciale tra lo sport inteso come attività ricreativa e la vita sociale, politica e culturale. La diffusione sempre più vasta di una  mitologia  sportiva ha cambiato abitudini, modi di vestire e operato delle vere rivoluzioni. Human Game esamina la metamorfosi dello sport da attività legata al gioco, alla competizione, alla disciplina e alla cura del corpo a spettacolo universale che ingloba tecnologia, moda, arte, economia, medicina, comunicazione. 

Human Game è un libro e una mostra. Il libro e la mostra sono svolti per cinque differenti temi, cinque è il numero dei cerchi olimpici, capaci di diventare dispositivo che organizza lo sport e il suo immaginario insieme all’arte, alla comunicazione, al design, alla moda e alla pop culture, ma anche a tutti i contrasti sociali e politici ad esso connessi: LIMITE, GAMES, MUTAZIONE, TRADIZIONE, FREEDOM.

LIMITE _ velocità, record, sfida, seconda pelle, LycraÒ 
GAMES _ movimento, azione, contrasto, spirito di squadra, felpa
MUTAZIONE _ protesi, protezione, sospensorio, doping 
TRADIZIONE _ bianco, cotone, regola, wasp, tennis
FREEDOM _ antagonismo, freestyle, senza regole, filosofia, fisheye

Questi temi riflettono la complessità dell’immaginario sportivo contemporaneo dove i campioni dello sport  influenzano con il loro comportamento la moda e gli stili di vita delle persone, l’ arte usa lo sport come simbolo e come metafora della vita, le creazioni dei fashion designer raccontano come la moda sia rimasta segnata dallo sport e come lo sport abbia subito la fascinazione della moda.

 Le uniche reali innovazioni nella moda dell’ultimo decennio sono state nell’abbigliamento sportivo: i prodotti sportivi sono diventati griffe a pieno titolo e influenzano la moda dallo streetstyle alla haute couture. 

Lo sport è un fenomeno mediatico a tutti gli effetti, le star dello sport  sono megastar che con le loro facce note in tutto il mondo influenzano ogni genere di prodotto. E’ in atto la sportivizzazione degli stili di vita.

La mostra _ Una spirale in rete metallica dorata del diametro di 11 metri che si avvita lungo la navata della Stazione Leopolda contiene il percorso della mostra lungo oltre 100 metri, scandito da contenitori rivestiti dai materiali dello sport, erba, asfalto, materassini, tavole di legno, mentre una sorta di onda instabile agganciata alla parete concava della spirale diventa podio di 200 manichini d’oro. L’atmosfera compressa è quella dello stadio sotto l’urto dei tifosi e l’adrenalina degli sportivi.

Il libro _ Un almanacco, organizzato in cinque sezioni, segnate ciascuna dal colore dei cerchi olimpici, ricco di immagini, testi, curiosità (500 pagine circa e 600 immagini). Coedizione Fondazione Pitti Discovery e Charta.

Human Game. Vincitori e Vinti è prodotto dalla Fondazione Pitti Discovery e curata da Francesco Bonami, Maria Luisa Frisa, Stefano Tonchi, con la consulenza per sport/moda di Robert Rabensteiner, mentre l’immagine del libro e la progettazione della mostra sono affidati a Hola, studio di architetti con base a Los Angeles coordinati da Jeffrey Inaba.

La mostra ha inaugurato a Firenze il 21 giugno 2006 in occasione di Pitti Immagine Uomo 70 ed è previsto che toccherà anche altre città europee e americane.

Human Game è un’iniziativa nell’ambito del circuito Firenze 99% Contemporanea, un cartellone di iniziative e mostre internazionali al via in occasione di Pitti Immagine Uomo per tutta l’estate.

Presenze in mostra e in catalogo

FASHION+SPORT: Adidas, Adidas + Missy Elliott, Adidas + Stella McCartney, Adidas + Yohji Yamamoto, Aigle, Allegri, Arena, Giorgio Armani, Ballantyne Cashmere, Neil Barrett, Geoffrey Beene, Belstaff, Benetton, Bianchi Milano, Dirk Bikkenbergs, Billabong, Hugo Boss, Thom Browne, Burberry, Burton, Burton + Paul Smith, C.P. Company, JC de Castelbajac, Calze Gallo, Canterbury of New Zealand, Carrera by Safilo, Roberto Cavalli, Champion, Chanel, Ciesse, Circa, Colmar, Columbia Sportswear Company, Comme des Garçons, Converse, D Squared, Dainese, DC Shoes, Diadora, Diesel, Christian Dior, Dolce & Gabbana, Dunhill, DVS, Eastpak, Element, Ellesse, Ellesse + Eley Kishimoto, Emerica, éS, Etnies, Everlast, Everlast + Norma Kamali, Gianfranco Ferré, Fila, Fred Perry, Fred Perry + Comme des Garçons, Freddy, Gucci, Harley-Davidson, Helly Hansen, Henry Lloyd, Hermès, Tommy Hilfiger, Hogan, Invicta, Jantzen, Juicy Couture, K-Swiss, K-Way, Norma Kamali, La Martina, Lacoste, Lange, Ralph Lauren, Le coq sportif, Le coq sportif + Ice J Iceberg, Le coq sportif + JC de Castelbajac, J. Lindeberg, Lonsdale, Lotto, Maison Martin Margiela, Mambo, Marithé & François Girbaud, Antonio Marras, Stella McCartney, Alexander McQueen, Missoni Sport, Issey Miyake, Mizuno, Moncler, Moncler + Balenciaga, Moncler + Junya Watanabe, Moon Boot, Munich X, Murphy&Nye, Napapijri, Nautica, New Balance, Nike, Nixon, Nodesign, North Sails, O’Neill, Oakley, Pantofola d’oro, Parasuco Cult, Patagonia, Pirelli, Prada, Pringle of Scotland, Emilio Pucci, Puma, Puma + Alexander McQueen, Puma + Jil Sander, Puma + Philip Starck, Puma + Mihara Yasuhiro, Quiksilver, Reebok + Paul Smith, Reebok, Rip Curl, Riva, Robe di Kappa, Rossignol, Rossignol + Emilio Pucci, Sabelt, Salomon, Jil Sander, Santa Cruz, Santoni, Raf Simons, Paul Smith, Smith by Safilo, Spalding, Speedo, Speedo + Rei Kawakubo, Speedo + Rosa Chà, Stone Island, Superga, Sergio Tacchini, Sergio Tacchini + Burro, Tecnica, The North Face, Timberland, Tod’s, Isabella Tonchi, Umbro, Vans, Versace, Viktor & Rolf, Louis Vuitton, Vivienne Westwood, Bernard Willhelm, World Industries, Yohji Yamamoto, Yves Saint Laurent, Ermenegildo Zegna, Zero, ZooYork
 
ARTISTI: Vito Acconci, Rey Akdogan, Ulf Aminde, Carlos Amorales, Maria Antelman, Gustavo Artigas, Felipe Barbosa, Matthew Barney, Elisabetta Benassi, Paul Floyd Blake, Michael Blum, Andrea Bowers, Slater Bradley, Olaf Breuning, Roderick Buchanan, Mircea Cantor, Josef Dabernig, Stephen Dean, Sylvie Fleury, Kendell Geers, Fabrice Gygi, Julie Henry, Brian Jungen, Omer Ali Kazma, Jeff Koons, Annika Larsson, Sharon Lockhart, Eva e Franco Mattes (0100101110101101.org), Olaf Metzel, Tracey Moffatt, Gianni Motti, Bruce Nauman, Melik Ohanian, Gabriel Orozco, Cecilia Parsberg, Paul Pfeiffer, Shannon Plumb, Robin Rhode, Collier Schorr, Roman Signer, Florian Slotawa, Fiona Tan, Pascale Marthine Tayou, Grazia Toderi, Jaan Toomik, Patrick Tuttofuoco, Uri Tzaig, Mark Wallinger

GLI AUTORI DEI TESTI: Emanuela Audisio, Tommaso Bartalesi, Francesco Bonami, Paola Colaiacomo, Elda Danese con Raffaella Brunzin, Maddalena De Bernardi, Peter De Potter, Valentina Durante, Raffaella Ferrero Camoletto, Maria Luisa Frisa, Alexandra Marshall, Alessandra Marchi, Matilda McQuaid, Toby Miller, Amanda Montanari, Elena Moretti, Stefano Pistolini, Maddalena Renzi, Olivier Saillard, Fabrizio Sarpi, Roberta Sassatelli, Horatio Silva, Nick Sullivan, Mauro Tinti, Stefano Tonchi, Alessandra Vaccari, Greg Williams

 

 

Social