17 giu 2014

Events Period Features

Fashion
 


Cosa ti aspetti da questa esperienza a Pitti Uomo e a The Latest Fashion Buzz?

Sono appassionato di moda fin da quando ero piccolo, e la moda mi ha sempre dato una grande gioia. Ero affascinato dai tessuti fatti a mano che vedevo in India, e ho deciso di fondare il mio marchio di camiceria appena ho capito che amavo il processo produttivo.
Mi piacerebbe sapere che cosa pensano i clienti di tutto il mondo delle mie camicie, che sono il risultato dei miei valori personali e della mia intuizione. Vorrei che la mia collezione diventasse uno strumento di comunicazione per gli acquirenti internazionali, e potesse connettersi con sincerità con il resto del mondo. Spero che partecipare a questo evento mi porti fortuna!
 
Quali sono i tuoi progetti professionali per il futuro? 
Vorrei che tutte le mie camicie su misura fossero fatte a mano, per avere una sensazione più calda. Mi piacciono i tessuti fatti a macchina, in quanto producono dei capi perfetti, mentre i tessuti fatti a mano sono opachi e imperfetti: e la loro imperfezione è parte del mio stile. Mi piacerebbe poter portare in tutto il mondo i tessuti realizzati a mano in India grazie a PERIOD FEATURES.
 
Da dove deve iniziare uno stilista per dare stile agli uomini e alle donne, senza dover rinunciare alla propria identità?
Gli stilisti devono continuare a perseguire una forma di produzione per il loro piacere personale, non per quello di qualcun'altro. Dovrebbero amare la moda. Non riesco a pensare a niente di meglio che amare e sperare di incontrare un partner che possa occuparsi della parte economica della tua collezione.
 
Quando è cominciata la tua passione per la moda e il design?
La mia relazione con la moda è iniziata 5 anni fa. In Giappone c'è la tradizione di HICHI(7)GO(5)SAN(3), che significa che la crescita di una persona dev’essere celebrata ogni 7 anni, 5 anni e 3 anni.
Per quella celebrazione ho realizzato un abito su misura, stabilendo da solo tutti gli abbinamenti, e da allora ho amato i tessuti e deciso da solo tutti i miei abbinamenti.
Sono diventato stilista a 20 anni, e poi ho lavorato come fashion editor, giornalista, designer di negozi e ora sono un designer di moda. Metto passione nelle cose che mi entusiasmano e che mi divertono.
 
Quali sono i capi fondamentali, quelli che non possono mancare nella tua collezione? 
L’umanità.
 
A quale stilista ti ispiri? Chi è la tua icona della moda?
La persona a cui mi ispiro? Giorgio Armani? Quando avevo 18 anni, era di moda lo stile college. Non sapevamo ancora molto dell’Europa allora.
Ho visto una fotografia della campagna pubblicitaria di Giorgio Armani, in un articolo di un L'Uomo Vogue che aveva un mio amico. Questa foto ha cambiato l’intero mondo della moda. Non ho un'icona della moda.
Social