17 giu 2014

Events WeberHodelFeder

Fashion
 

 

Cosa vi aspettate da questa esperienza a Pitti Uomo e a The Latest Fashion Buzz?

Siamo estremamente contenti non solo di vedere Pitti Uomo per la prima volta, ma anche di essere stati selezionati per essere noi stessi parte di questo evento. WHF ha un fortissimo legame con l’Italia e siamo perciò entusiasti di entrare in contatto con il pubblico e con gli esperti del settore e di poter presentare a Firenze le nostre calzature di produzione artigianale.
 
Quali sono i vostri progetti professionali per il futuro? 
Oltre alle collezioni che produciamo quattro volte l'anno, siamo aperti a qualsiasi collaborazione all’interno e all’esterno del settore della moda. Alcune novità entusiasmanti sono in arrivo e saranno annunciate al momento giusto, anche se il focus principale rimarrà sempre sulle nostre calzature.
 
Da dove deve iniziare uno stilista per dare stile agli uomini e alle donne, senza dover rinunciare alla propria identità?
Lo stile non è già una forma di identità? Durante il processo creativo è particolarmente importante per noi tenere a mente un cliente realistico, senza che questo possa però vincolarci troppo. Ciò che facciamo è una proposta onesta di calzature per gli uomini e le donne che apprezzano i prodotti artigianali tanto quanto il design moderno.
 
Quando è cominciata la vostra passione per la moda e il design?
È come se una “Bella Addormentata” dentro di noi si fosse svegliata improvvisamente quando ci siamo trasferiti ad Anversa.
 
Quali sono i capi fondamentali, quelli che non possono mancare nella vostra collezione?
Le nostre “Velcroshoes” non sono soltanto il primo modello del nostro marchio, ma rimangono anche le nostre calzature più importanti. La via di mezzo tra un paio di sneakers e una classica richelieu non può mancare nel guardaroba dell’uomo moderno per un look casual chic.
 
A quale stilista vi ispirate? Chi è la vostra icona della moda?
È un aspetto che cambia nel tempo, stagione dopo stagione, quindi è impossibile per noi identificare uno stilista che ci ha ispirato maggiormente con il proprio lavoro. Apprezziamo la Nike per le innovazioni nel footwear tecnico, ma ci piacciono ugualmente i mocassini in vendita al mercatino delle pulci di Bruxelles.
Social