06 gen 2014

Events Sasha Kanevski

Fashion By Federico Poletti
 

Descrivi il tuo approccio alla moda?

Oggi, la moda è più concentrata sul business e sui consumatori e questo non mi piace. Preferirei che la moda si concentrasse più sullo stile e sul design.
 
Che cos’è per te l’abbigliamento formale e quello casual? In quale di queste due categorie ti riconosci?
Al giorno d’oggi questi due segmenti sono strettamente connessi e mescolati. Tuttavia, parlando di loro separatamente - lavorare sull’abbigliamento formale richiede più delicatezza, attenzione, vi è un sacco di lavorazione fatta a mano e piccoli dettagli impercettibili a prima vista. L’abbigliamento casual punta sulle innovazioni, sulla proprietà dei materiali, sul confort. Per gli abiti che creo, penso che lo street wear di lusso sia il più adatto.
 
Cos’è la sperimentazione per te?
La sperimentazione è dovuta dalla differenza tra il modo in cui vogliamo apparire e ciò che vogliamo dagli abiti. Pertanto, altro non è che la necessità di cercare nuove soluzioni nella progettazione, nei tagli, nei tessuti e nelle tecnologie.
 
Mi parli del tuo progetto per Pitti?
La collezione A/I '15 che sarà presentata a Pitti Uomo, ho sperimentato la camicia da uomo, rendendola più comoda e pratica, utilizzando cerniere supplementari e dettagli elastici.
 
Cos’ è per te Pitti Uomo e la possibilità di essere a Firenze?
Pitti Uomo per me è la possibilità di presentare la mia collezione a un pubblico molto più ampio, condividere la mia visione e i miei disegni in una delle più importanti vetrine al mondo per l'abbigliamento maschile.
 
Social