10 gen 2008

Events Adam Kimmel

Performance
 

Designer di punta delle ultime generazioni, newyorkese purosangue, Kimmel si ispira alla “masculine attitude” dell’arte americana degli anni 40 e 50, al magistero culturale di New York in quel periodo. La sua riflessione parte dal concetto di funzione dell’abito, si sviluppa nobilitando il dato industriale infondendogli un’eleganza decontratta, e raggiunge un equilibrio perfetto tra ricerca sui materiali ed evoluzione delle forme, con citazioni e rimandi all’opera di Willem de Kooning, Jasper Johns, Arshile Gorky, Ted Joans e Neal Cassady. Tra i capi di culto delle sue collezioni – che il designer ha scelto di produrre in Italia - la tuta, rivisitata con una sensibilità contemporanea e un gusto spiazzante per la scelta dei materiali. 
Kimmel ha iniziato la sua carriera pensando e disegnando gli abiti per i suoi amici: artisti, musicisti, fotografi della scena contemporanea newyorkese come Jack Pierson, David Armstrong, Ryan MsGinley, Dan Colen, Banks Violette, Rita Ackermann, e a loro fa indossare i suoi capi per il look book che realizza a ogni stagione nel suo studio con gli scatti del fratello Alexei Hay. 
La presentazione della collezione Autunno/Inverno 08-09 a Firenze è una performance di moda, arte e fotografia, curata da Neville Wakefield all’Istituto d’Arte di Firenze, un vivace laboratorio creativo che è sembrato perfetto per mettere in scena la sua collezione e rappresentare la sua idea di moda. 

Social