14 giu 2011

Events Brazil...Tudo é

Music / Design / Graphics / Photography / Performance BRAZIL...TUDO E'
 
La prima Guest Nation sarà il Brasile: nazione/continente al centro di un grande movimento culturale, sociale ed economico che lo rende attore assoluto nel panorama internazionale. Nei giorni di Pitti Uomo + W – con il patrocinio morale dell’Ambasciata del Brasile in Italia -  il meglio della moda emergente, dell’arte e della cultura brasiliana più contemporanee andranno in scena a Firenze con una serie di eventi e location dedicate. 
 
Guest Nation Brazil...Tudo é si sviluppa in due filoni distinti e al tempo stesso sinergici, come quelli della moda e cultura visiva e musicale contemporanea: un doppio registro che innesca il cortocircuito tra sistema commerciale e sistema culturale, tra moda e linguaggi estetici e artistici, tra fiera e città, e apre una prospettiva nuova nel conoscere e approfondire un paese grande e complesso come il Brasile. La graphic art direction è affidata a Batman Zavarese, direttore di Multiplicidade.
 
Moda giovane emergente. All’interno del salone donna Pitti W alla Dogana (dal 14 al 17 giugno), Pitti Immagine presenterà uno spazio speciale riservato ai talenti emergenti della moda donna in Brasile: una selezione di brand e designer giovani – curata dalla fashion consultant Helena Montanarini - in grado di trasmettere e rappresentare gli stili contemporanei più creativi della moda Made in Brazil, che in molti casi presentano per la prima volta le loro collezioni in Europa. Questi alcuni dei marchi e dei designer coinvolti: Clube Bossa, Gilda Midani, Isabela Capeto, Louloux, Muggia, New Order, Oestudio, Vanessa Montoro, Victor Dzenk. 
 
Arte e creatività contemporanee. Negli spazi della ex-Esattoria della Cassa di Risparmio di Firenze, da martedì 14 a giovedì 16 andrà invece in scena il progetto artistico curato da Alberto Salvadori e Andrea Lissoni, e realizzato dalla Fondazione Pitti Discovery assieme all’Osservatorio per le Arti Contemporanee dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze con il contributo della Regione Toscana e il sostegno di Cassa di Risparmio Firenze SpA. 
 
14 GIUGNO
Dopo lo screening di film e video di artisti e cineasti emergenti, performance di SIRI (in portoghese significa “granchio”), artista e musicista che presenterà una performance in cui suonerà – per circa un’ora - la carcassa di una Volkswagen Beetle, accompagnato da un violoncellista classico. A seguire set live del Dj e produttore NADO LEAL, uno dei più acclamati dj di black music di Rio e figura seminale nel paesaggio del djing brasiliano.
 
15 GIUGNO
Gli “inclassificabili” CHELPA FERRO presenteranno una performance musicale fondata sul confronto incessante intorno ai concetti di texture, di organizzazione spaziale, di sovrapposizione, di prospettiva, di densità, di velocità, di ripetizione e di frammentaziona attraverso oggetti modificati in strumenti a produrre cascate noise e provocatori field recording in tempo reale in cui si affacciano inconfondibili ritmi di ascendenza di musica popolare brasiliana. 

“Éternau Alterstereo” è una performance della coppia DISTRUKTUR, - Melissa Dullius&Gustavo Jahn, provenienti da Porto Alegre/Florianopolis e basati a Berlino. La performance, nella tradizione del cinema sperimentale expanded, è una doppia proiezione 16mm accompagnata da un collage sonoro appositamente concepita per Tudo è. 
 
A concludere, il live di MAGA BO, musicista e produttore di culto, attualmente impegnato in Marocco nel progetto Beyond Digital insieme a DJ RUPTURE da New York uno dei musicisti e produttori più stimati nel campo interdisciplinare fra musiche coltissime e arte degli ultimi anni. Maga Bo sarebbe basato a Rio de Janeiro, ma spende la maggior part del suo tempo a girare il mondo in aree urbane raccogliendo cassette pirata fra generi dall’hip hop al kwaito, dal baile funk al jungle ragga, dal dub al grime fino al dubstep che miscela in indimenticabili live con ascendenze di samba, rai, bhangra, cumbia e schegge di elettronica. Maga ha suonato in club, come il mitico Fabric a Londra, ma anche in festival di ricerca come Club Transmediale di Berlin, The Sydney Festival, Turntables on the Hudson a New York e The Chicago World Music Festival.
 
16 GIUGNO
A cominciare la serata performance-lecture di PABLO LEÓN DE LA BARRA, personaggio eclettico, artista e curatore, nato a Città del Messico, vive e lavora a Londra per gli ultimi 9 anni, dove ha sviluppato un corpo di lavoro che fa di lui un esempio mirabile di artista interventista culturale. Unendo le sue creazioni di artista con i suoi interventi come curatore o editor di “Pablo Internacional Magazine”, e rifiutando di tracciare una linea di gerarchia e di valore tra i due fronti in cui è attivo, è diventato un catalizzatore e di ponte tra i diversi contesti culturali, in particolare quelle di America Latina ed Europa. 
A seguire la proiezione del film documentario Favela on Blast realizzato dal regista LEANDRO assieme a DIPLO, uno dei più celebri dj e produttori brasiliani del momento, che attraverso le sue produzioni ha fatto conoscere al mondo il sottogenere di musica brasiliana conosciuto come baile funk, funk carioca o favela funk. Il film è un close up, non soltanto musicale, sulla realtà del favela funk.
 
A seguire performance musicale di TETINE, duo glamour-chic, conduttore di una seminale trasmissione sulla musica baile funk sulle onde di Resonance FM, autori di compilation e molti album nell’ultimo decennio. Il duo è formato dagli artisti-musicisti Bruno Verner e Eliete Mejorado, nato a San Paolo negli anni ’90 – e attualmente basato a Londra – che si è affermato sulla scena clubbing internazionale come nome culto del “favela-chic style”. 
 
 
Social