CARLO VOLPI - Pitti Italics
PITTI UOMO 91

VISVIM - Designer Project
PITTI UOMO 90

Arthur Arbesser - Pitti Italics
PITTI UOMO 88

Project room The powerful message of a fashion show

Fashion / Design / Performance by Sara Pizzi
 

Un fashion show è un'esperienza immersiva. Un viaggio sensoriale ed emozionale nell'universo creativo di un designer e nello stile di un brand.
Luci, suoni, persone, ambientazioni e luoghi diventano, per una manciata di minuti, veicolo primario e diretto tra lo spettatore - stampa  e compratori - e lo stilista, o meglio, le sue idee. 
Un sottile legame che deve essere esaltato e rafforzato da chi realizza la sfilata o la performance. 
 
"Il nostro lavoro significa soprattutto tradurre in un messaggio visivo e immediato le idee nebulose nella testa di un designer" ci racconta Fausto Poli - architetto, art director ed events manager - che ha realizzato eventi per numerosi fashion brand internazionali tra cui Costume National (di cui è stato per lungo periodo visual director), Valentino, Trussardi, Tod's, Arthur Arbesser e Roger Vivier. "lo spazio vive nel momento in cui le persone lo approcciano per la prima volta" continua Poli "è fondamentale che il primo impatto del pubblico con la location rimanga impresso. E proprio da questo si parte nello sviluppare un progetto e nell'inserirlo all'interno di un luogo".
 
In occasione di Pitti Uomo 91, Fausto Poli ha seguito e realizzato, nella suggestiva location della Stazione Leopolda, gli eventi del giapponese Visvim e di Carlo Volpi, Pitti Italics. 
Ecco che cosa ci ha raccontato del suo lavoro e della realizzazione dei due progetti.    

ENTER THE EXHIBITION